Sentenza "rivoluzionaria" della Corte d'Appello di Torino in tema di omicidio stradale

Print Friendly, PDF & Email

accident-1128236_1280La Corte d’Assise d’Appello di Torino parrebbe avere anticipato il legislatore in tema di omicidio stradale, condannando un automobilista che, andando contromano in autostrada al fine di provare la sua destrezza alla guida, uccise quattro ragazzi francesi e ne ferì uno nel 2011.

Il ragionamento della Corte, che giudicava a seguito di rinvio della Cassazione (che aveva annullato la precedente condanna in secondo grado per omicidio volontario, ritenendo sussistente l’omicidio colposo) si assesta sulla c.d. accettazione del rischio, da parte dell’imputato, di cagionare la morte di taluno con la sua condotta spregiudicata, rispondendo, di conseguenza, di dolo “eventuale”, i cui confini con la “colpa cosciente” (prospettata sia dalla difesa che dalla procura generale) non sono sempre individuabili in concreto.

Sembra, tuttavia, che i giudici torinesi abbiano voluto dare un segnale forte, anche in chiave general preventiva, atteso che il disegno di legge sull’omicidio stradale (di cui mi sono già occupato lo scorso anno)  si è arenato in Parlamento.

Staremo a vedere, comunque, quale sarà il verdetto in Cassazione sull’indirizzo fornito oggi dai giudici torinesi.

Fonte: www.repubblica.it

About the Author

Avv. Marco Cartisano
Avvocato penalista, si occupa di diritto delle reti e di reati telematici. Fonda nel 2003 il proprio blog occupandosi di vari temi di diritto ad uso e consumo dei più.
www.cartisano.it © 2003-2019| P.IVA/VAT N°: 02658590803|Iscr. Ord. Avvocati RC/Lic.: N° 2811|studiolegale@cartisano.it|Privacy Policy |Sito conforme all art. 17 bis del Codice Deontologico Forense (scaricabile qui)|Comunicazione C.O.A. RC del 15/04/2015|